Comunità intelligenti

MUSEI IN VIAGGIO ovvero il Patrimonio di Arpagone.

L’Italia, e il Lazio in essa, possiede un elevato numero di Musei la cui importanza e le cui dimensioni variano dai più piccoli contenuti in una stanza ai più grandi ed importanti che conservano veri patrimoni dell’umanità.

La quantità di opere esposte è al di sotto della quantità di opere possedute e la scelta delle opere da esporre segue il criterio che più pare opportuno in quel momento al responsabile, pubblico o privato, di quel museo.

La conservazione delle opere “in magazzino”, per evitare ovviamente qualsiasi degrado, è un costo che si aggiunge al non sempre ricco budget di una istituzione museale.

Scopo del progetto è utilizzare “tutte” le opere possedute dal museo secondo tecniche che:

• incrementano la conoscenza e l’importanza del Museo;

• proteggano le opere da qualsiasi possibile danno;

• incrementano le entrate economiche del museo;

• utilizzano le opere di “secondo piano” possedute dal museo.

 

Le fasi ed i componenti principali del progetto sono:

• Conferimento ad un DataBase centralizzato cui ogni Museo conferisce le seguenti informazioni sulle possibilità di prestito:

o Tipo e caratteristiche dell’opera;

o Specifiche e garanzie per il trasporto;

o Listino costi;

o Tempi e modi per la prenotazioni;

o Modalità e garanzie di restituzione;

o ………..

• Gestione centralizzata

o delle informazione sulle opere “prenotabili”;

o prenotazioni e movimentazione delle opere;

o delle partite economiche

o dell’eventuale contenzioso;

o delle comunicazione e delle statistiche di partecipazione dei musei.

 

L’operazione “Musei in Viaggio” potrà avere successo soltanto se accettata pienamente, nello spirito e nella lettera, dai Conservatori dei Musei che potranno essere protetti, incentivati, garantiti e obbligati da opportune leggi regionali.

 

La sperimentazione in una Regione potrebbe essere di incentivo per analoghi progetti in altre Regioni per arrivare ad una Catalogo Nazionale dei “Musei in Viaggio”.

 

Tutta l’operazione può anche avere un notevole effetto promozionale per un museo e per la città e la regione che lo ospita.

 

Questo progetto potrebbe integrarsi positivamente con il Progetto MUSE Multicultural Users System Environment e con il progetto Mostre temporanee diventano permanenti le cui descrizioni fanno parte della serie di prosposte IdeascalexLazio digitale.

Tags

Voting

3 votes
4 up votes
1 down votes
Ideate
Idea No. 64