Sanità digitale

Tavolo per la governance della Telemedicina del Lazio

La Regione Lazio sta vivendo un periodo di ristrutturazione dei modelli assistenziali, dei PDTA, e delle modalità di erogazione dei servizi assistenziali, anche per la parte di collaborazione pubblico/privato.

 

L'uso della telemedicina richiede un finanziamento iniziale, in cambio di una promessa di miglioramento dei servizi in termini di appropriatezza, efficienza ed efficacia. Il pubblico investe con difficoltà mentre il privato e' disponibile ad un investimento, in cambio di una ragionevole certezza del ritorno.

 

Oggi in Italia e nel Lazio in particolare mancano regole certe, tariffe, indirizzi regionali, fondi vincolati che consentano valutazioni costi/ricavi dell'investimento . E' indispensabile creare questi presupposti per avere investimenti e sviluppare servizi di telemedicina nella ASL e nelle AO su indirizzi e modelli REGIONALI , con l'obiettivo non di "implementare la telemedicina" ma di migliorare il sistema sanitario regionale del Lazio attraverso l'uso dell'eHealth.

 

Il tavolo ha compiti annuali di proposta, di indirizzo clinico e di budget, di valutazione degli obierttivi e dei risultati nei confronti dei DG delle Aziende sanitarie regionali secondo il modello Think Global Act Local.

Soluzioni e regole proposte ad AO, ASL che portano alla definizione di regole e best practice regionali, portando a fattor comune le risorse e le potenzialità regionali, integrandosi con la ricetta elettronica, il fascicolo sanitario elettronico, il certificato telematico di malattia attualmente in fieri e consentendo strategie di lungo periodo, non legate esclusivamente al ricambio triennale dei DG

 

Le regole sviluppano il mercato e anche per le aziende del Lazio si possono aprire opportunità rilevanti, locali e nazionali essendo questo settore considerato come strategico con un potenziale di grande sviluppo nel mercato ICT

Tags

Voting

29 votes
38 up votes
9 down votes
Ideate
Idea No. 68